Come recuperare file cancellati

16 ottobre 2008

I file che vengono cancellati in modo consueto dall’hard disk, chiavine USB, memory card, ecc. non vengono fisicamente eliminati (anche dopo aver svuotato il cestino), ma solo settati dal sistema operativo per essere sovrascritti appena necessario.
Quindi, almeno per un certo periodo di tempo dopo la loro cancellazione, tali file sono recuperabili.

Due, fra i migliori programmi gratuiti per il recuero dei file cancellati, sono i seguenti:


Deframmentare per rendere il pc più veloce

16 ottobre 2008

Con il normale utilizzo di un pc (installando e disinstallando programmi, copiando, spostando e cancellando file, scaricando file da internet, ecc.) i dati vengono sparpagliati per tutto il disco. Anche un singolo file può risultare spezzato (frammentato) in molte parti.
Di conseguenza il pc impiegherà sempre più tempo per leggere i dati, risultando quindi sempre più lento.
Per risolvere il problema è possibile utilizzare un software di deframmentazione (per riscrivere in settori contigui del disco le parti non contigue di un file).

Prima di procedere è però consigliabile effettuare una pulizia del disco eliminando tutti i file non più necessari (magari aiutandosi con CCleaner).

Il tempo impiegato per deframmentare una determinata partizione può variare di molto in base a:

  • stato di frammentazione
  • dimensioni della partizione
  • programma usato
  • spazio libero rimasto

Ovviamente, la prima volta che si esegue una deframmentazione il tempo impiegato sarà molto maggiore rispetto alle volte successive.

E’ possibile utilizzare l’applicazione già integrata in Windows (Diskeeper Lite) dal menu
Start > Programmi > Accessori > Utilità di sistema > Utilità di deframmentazione dischi

oppure altri software specifici: